SCHEDA TECNICA

Vitigno: ROSSO DEL SALENTO I.G.T. Gr. 14.5° Vol.
Composizione uve:
NEGRAMARO 100%
Zona di produzione:
Diago - Faggiano - Taranto
Sistema di allevamento:
Spalliera a cordone speronato
Numero di ceppi per ettaro:
da 3.000 a 4.000
Terreno:
medio impasto argilloso
Resa di uva per ettaro:
da 8.000 a 10.000 Kg.
Vinificazione:
Le uve, pigiate e diraspate, vengono poste nelle vasche di macerazione per la fermentazione alcolica (24-27°). La macerazione prosegue poi per un periodo complessivo di circa 12-15 giorni, durante i quali vengono alternate pratiche di rimontaggio, follature e delestage. Alla svinatura il vino viene posto in vasche di acciaio a temperatura controllata (17-19°) dove effettua la fermentazione malolattica.
Vendemmia: rigorosamente a mano, in cassetta, nei mesi di Settembre/Ottobre
Temperatura di servizio: 16°-18° C

ANALISI SENSORIALE

  • Colore: Rosso Rubino con riflessi violacei.
  • Olfatto: Fine e armonico nei profumi che vanno dai piccoli frutti, alla cannella ed ai chiodi di garofano, persistente con sensazioni varietali.
  • Gusto: Morbido elegante, di buona struttura ed intenso con una tannicità presente, ma non ingombrante.

ORIGINE DEL NOME
Il nome deriva dal luogo di provenienza delle uve con le quali lo stesso è stato prodotto. Appartiene ai possedimenti della Tenuta Zicari. Gli anziani abitanti della zona si rammentano una vecchia leggenda: anticamente le terre di Diago appartenevano ad un facoltoso signore molto generoso che ogni giorno le percorreva con il suo cavallo chiamando ogni contadino per nome. Il signore non ebbe figli e così decise di regalare ad ognuno dei propri contadini quella parte di terra che loro coltivavano per lui. Il nome Diago divenne così, nella zona, simbolo di generosità. Come generoso è il vino prodotto da queste uve.