SCHEDA TECNICA


Vitigno: PRIMITIVO DI MANDURIA D.O.C. - DOLCE NATURALE Gr. 18,0° Vol.
Composizione uve: PRIMITIVO 100%
Zona di produzione: Pezzapetrosa - Faggiano - Taranto
Sistema di allevamento: Alberello
Numero di ceppi per ettaro: 3.300
Terreno: medio impasto argilloso
Resa di uva per ettaro: da 6.000 a 8.000 Kg.
Vinificazione: A seguito della vendemmia le uve conoscono un periodo di 120-150 giorni di appassimento. Viene eseguita la pigiatura e diraspatura delle uve. Durata della macerazione: 25/30 giorni; temperatura di fermentazione tra i 25° – 30° C; fermentazione esclusivamente in acciaio; affinamento  per un periodo di 4-6 mesi in bottiglia.
Vendemmia: rigorosamente a mano, manuale condotta a partire dalla metà di ottobre si protrae per circa 15/20 giorni eseguita a più passate a seconda del grado di maturazione delle uve. Tutte le uve vengono messe a riposo in cassette da 5 kg cadauna
Temperatura di servizio: 14°-16° C

ANALISI SENSORIALE

  • Colore: Rosso Rubino intenso con riflessi violacei.
  • Olfatto: Intenso e penetrante, caratterizzato da sentori di frutta matura a bacca rossa, ciliegia, prugna, mora e di fiori quali la viola, confettura con aromi compositi di spezie, erbe aromatiche.
  • Gusto: Ricco e succoso, con sentore di amarene e un finale di sottobosco maturo

ORIGINE DEL NOME
In un pomeriggio d’autunno, durante la vendemmia nella Masseria “Canonico” della Tenuta Zicari si gode uno spettacolo suggestivo. Se ci si pone al centro del cortile si assiste ad uno spettacolo indimenticabile: il sole che tramonta ad ovest e la luna che sorge ad est. E’ da questo miracolo della natura che è nato il nome di questo vino al quale abbiamo dedicato una poesia:
Bevo la vita, la vita a lunghi sorsi
come un vino divino si fa bere
posando in te il mio guardare eterno
come le foglie fanno sopra i laghi.
Dammi le tue mani che’ il mio cuore vi si conformi
taccia il mondo per un attimo intero.
Per te che mi hai insegnato l’alfabeto della vita
tu, anteposta a tutto ciò
per cui vale la pena di vivere e morire.
Ora tutto cio’che provo ha il tuo nome
il tuo nome che’ per me, la storia dei secoli.
Quanto ti amo, come i fiori le spine profonde,
o il giallo che sboccia in amorosa gemma,
quando gira il volto melanconicamente
Giraluna che brilla nel ricevere un bacio.
Bevo la vita, amore mio, la vita e voglio viverla!
Nella stessa coppa alzata nelle tue mani,
La vita, amore?…..Le nostre bocche giunte.
avremo bocche unite a berla.